Frappe dell’ Artusi

Salve a tutti amici!

Ancora fritti di carnevale…si! Ed ancora frappe…che a mio avviso sono il fritto per eccellenza!

DSC_0094_bis

Chiariamo subito che a me fanno impazzire tutti i dolci di Carnevale e che questo è l’unico periodo dell’anno che mi lascio tentare dalla frittura. Il fatto è che a Carnevale non posso proprio resistere!

Quest’anno ho sperimentato diverse ricette nuove di frappe o cenci, crostoli…che dir si voglia. Alcune mi hanno proprio deluso, nonostante fossero sponsorizzate moltissimo su diversi blog di amiche/colleghe, altre come questa mi ha letteralmente conquistata.

Il fatto è che quando si parla di tradizione, si può apportare qualche modifica, ma non stravolgere completamente gli ingredienti.

Vabbè, non mi dilungo oltre e vi lascio con questa ricetta assolutamente perfetta di Pellegrino Artusi,  per delle frappe super fragranti, super bollose e che assorbono pochissimo olio in cottura!!!

Frappe dell' Artusi
 
Tempo di Preparazione
Tempo di Cottura
Tempo Totale
 
Autore:
Tipo Ricetta: Dolci di carnevale
Ingredienti
  • Farina 00 gr. 240
  • Uova 2
  • Zucchero gr. 20
  • Burro gr. 20 ( io ne ho messo 15 gr. )
  • Grappa 1 cucchiaio o poco più ( dovrete regolarvi con la consistenza dell'impasto )
  • Sale 1 pizzico
  • Olio di semi per friggere
  • Zucchero a velo
  • Miele
  • Alchermes
  1. Per impasti a mano, fare la fontana di farina ed inserire al centro tutti gli ingredienti.
  2. Mescolare a partire dal centro ed impastare fino a raggiungere un impasto sodo.
  3. Non troppo molle nè troppo tosto.
  4. Per impasti con la planetaria o alto, inserire tutti gli ingredienti ed impastare.
  5. Lasciare riposare l'impasto una mezz'ora.
  6. Riprendere l'impasto, dividerlo in diversi pezzi ed iniziare a stenderlo.
  7. L'ideale è procedere con una macchina sfogliatrice ( manuale o elettrica), in modo da ottenere una sfoglia sottilissima.
  8. Tagliare le striscioline e losanghe con la rotella dentata.
  9. Procedere con la cottura in abbondante olio di semi.
  10. Scolare su carta assorbente.
  11. Guarnire a proprio piacimento ( zucchero a velo, alchermes e miele, ecc. ).
DSC_0072_sign

Sono veramente ottime…si sciolgono in bocca! Leggerissime e fragranti!

A me piace guarnirle con tanto miele e zucchero a velo oppure miele ed Alchermes!!!!

E allora cosa aspettate….? Buon Giovedì Grasso 😛

Monica-il-pappamondo

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

: