Strangozzi all’aglione

Gli STRANGOZZI sono una tipica pasta fresca umbra, molto comune in tutta la regione dove prende anche il nome di stringozzi, strangolapreti, strozzapreti, ciriole o bigoli.
Si tratta di una pasta lunga, a sezione quadrata o rettangolare, fatta molto semplicemente con acqua e farina.
La tradizione vuole che, come ogni pasta fresca, gli ingredienti vengano lavorati su una spianatoia di legno, e che l’impasto ben sodo, dopo un breve riposo, venga steso con il matterello (ovviamente oggi, per maggiore praticit√†, queste operazioni potranno essere svolte anche con un impastatrice e con la macchina per la pasta) !!! ūüėČ
Secondo un antico detto spoletino, lo strangozzo doveva essere ” ertu de pasta e finu de curtellu “!
Cio√®, la pasta stesa abbastanza spessa, e le strisce tagliate pi√Ļ strette delle tagliatelle.
I condimenti originari erano, anch’essi molto semplici ed esclusivamente su base vegetale: l’ottimo olio extra vergine di oliva umbro la faceva da padrone con l’aggiunta di aglio e peperoncino, come pure tutti i prodotti del bosco, dai funghi, agli asparagi selvatici al rinomato tartufo nero di Norcia, senza – ovviamente – tralasciare il pomodoro.

CURIOSITA’: L’ etimologia del nome deriverebbe da “stringhe” vista la somiglianza con le stringhe delle scarpe. Infatti, durante il dominio dello Stato Pontificio in Umbria, gli anticlericali insurrezionisti, si appostavano in attesa del passaggio di qualche prete, per poi aggredirloe strangolarlo, appunto, con le stringhe delle scarpe.

Ingredienti per circa 3 persone:
FARINA 0 gr. 200
FARINA DI GRANO DURO gr. 100
1 PIZZICO DI SALE
ACQUA q.b.

SUGO all’AGLIONE
Ingredienti per circa 3 persone:
OLIO EXTRA VERGINE di OLIVA di ottima qualit√†
3-4 SPICCHI di AGLIO
PEPERONCINO q.b.
SALE q.b.
PREZZEMOLO ( facoltativo)
POMODORI FRESCHI MATURI gr. 300/400  oppure
POMODORI PELATI gr. 250
Procedimento:

Scaldare in una capiente padella abbondante olio con gli spicchi di aglio pestati, tenendo la fiamma sempre bassa affinch√® l’aglio non soffrigga.
Appena l’aglio si √® dorato, aggiungere il peperoncino ed i pomodori pelati schiacciati semplicemente con la forchetta.
Se si utilizzano i pomodori freschi questi dovranno essere preventivamente scottati, spellati e tagliati a dadini.
Regolare di sale.
Mescolare velocemente e lasciare cuocere per alcuni minuti. Il sugo deve, comunque, rimanere abbastanza fresco.
Cuocere gli strangozzi, scolarli ed unirli nella padella, mescolando affinch√® si insaporiscano nel condimento caldo.
La ricetta originaria non prevede l’aggiunta di formaggio…ma questo poi, dipende dal gusto personale.
E….bon appetit!!!!!

Con questo post partecipo al Linky Party di La vita Frugale 

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *