La crostata di Grenoble o……qualcosa del genere!!!

Bentrovate amiche care!
E’ un pò di tempo che non pubblico , lo so, ed ancor di più che non lo faccio con costanza.
Ma è stato un anno impegnativo, ricco di cambiamenti che, seppur tutti positivi, hanno bisogno del loro tempo per essere metabolizzati…almeno per me!
Riorganizzare tutto con nuove abitudini, nuovi ritmi, nuovi tempi ed orari non è stato così semplice….ma ce l’abbiamo fatta!!!! 😉

Questa crostata non è molto dietetica, ve lo devo confessare, ma dato il suo alto tenore godurioso è fortemente consolatoria. Non vi dovete consolare? Tanto meglio….vuol dire che ve ne concederete una bella fetta senza troppe scuse!!! Attenzione però…c’è il rischio che diventino due, poi una metà, poi un pezzetto e….la crostata è dimezzata! 😉

Montersino, a cui mi sono liberamente ispirata, la chiama Crostata di Grenoble. Forse perchè lui utilizza solo noci e quelle di Grenoble sono molto rinomate.

Io ho apportato delle modifiche (e ti pareva!!!) semplificandola e rendendola più affine ai miei gusti.
Ci è piaciuta tanto tanto ed andrà di diritto nella lista dei “cavalli di battaglia”.

La crostata di Grenoble o......qualcosa del genere!!!

Deliziosa crostata con frutta secca e crema al caramello.
Piatto Crostata
Preparazione 25 minuti
Cottura 25 minuti
Tempo totale 50 minuti
Chef Monica Ruggiti

Ingredienti

  • Frolla
  • per uno stampo rettangolare 10x28
  • farina gr. 200
  • burro gr. 100
  • zucchero superfino gr. 60
  • mezzo cucchiaino di lievito per dolci
  • 1 uovo intero grande
  • 1 pizzico di sale
  • vaniglia
  • Massa al caramello e frutta secca:
  • 200 gr. zucchero
  • 30 gr. acqua
  • 1 cucchiaino di miele
  • 200 ml di panna fresca
  • 1 pizzico di sale
  • Noci e nocciole gr. 200 in proporzioni variabili

Istruzioni

  1. Miscelare a mano, in una planetaria o nel boccale del Bimby ( 1 min. vel. spiga) la farina, lo zucchero, la vaniglia ( bacche o vanillina) ed il burro morbido a pezzetti.
  2. Quando la farina avrà raggiunto l'aspetto sabbiato aggiungere l'uovo e finire di impastare.
  3. Avvolgere il panetto nella pellicola e fare riposare in frigo per almeno 30 minuti.
  4. Nel frattempo preparare il caramello.
  5. In un pentolino dal fondo piuttosto spesso, mettere lo zucchero con l'acqua e farlo sciogliere SENZA GIRARE. Quando lo zucchero si sarà completamente sciolto, ed avrà raggiunto un bel colore ambrato, spegnere il fuoco, aggiungere il pizzico di sale e versare poco alla volta la panna calda.
  6. Fate MOLTA ATTENZIONE, poiché versando la panna nel caramello si genererà una forte reazione che sprigionerà molto vapore. Quindi poca alla volta, mescolando.
  7. Aggiungere le noci e le nocciole tagliate grossolanamente. Fare raffreddare il composto in una terrina.
  8. N.B.: Questa massa, grazie all'aggiunta della panna, non tenderà ad indurirsi ma manterrà il suo stato cremoso anche dopo la cottura ( tipo mou!!!).
  9. Mentre la massa di caramello e frutta secca si intiepidisce, accendere il forno e stendere la frolla, foderando lo stampo prescelto. Forare la base. Versare la crema di caramello ed infornare a 170° per circa 25 min. ( tempo e temperatura varieranno a seconda del forno e della grandezza dello stampo).
  10. Una volta cotta, estrarre dal forno e fare raffreddare bene.

Bon appétit!!!

Monica-il-pappamondo

4 Comments

  • Claudia ha detto:

    Hai ragione.. è davvero una botta di vita calorica.. ma ci vuole ogni tanto!!!!! mi sembra proprio buona buona.. Un baciotto e buons abato1

  • Rosita Vargas ha detto:

    Realmente bella y deliciosa me gusta, tomaré un trozo,abrazos

  • Casale Versa ha detto:

    Carissima, ti capisco e ti aspetto.. ;D complimenti per la tua opera culinaria.. ottima direi! ;D Baci, Vally

  • Roberta Morasco ha detto:

    Eh si era davvero tanto che non ti leggevo amica!!!
    Come stai?? Leggo che hai trovato i tuoi ritmi e quindi credo bene!!!
    I cambiamenti sono faticosi, ma poi le soddisfazioni compensano la fatica 😉
    Questa crostata non la conoscevo affatto e adesso mi hai messo una voglia di provarla…cavolo se è godurioso tutto quel ripieno li..
    Buonissima davvero Monica, io copio eh!
    Ti abbraccio e nel dubbio di riuscire a sentirci prima di Pasqua ti faccio anche i miei più cari auguri! Roby

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *