INTORCHIATE PUGLIESI

Le intorchiate pugliesi sono delle treccine dolci zuccherate, in cui vengono “incastonate” croccanti mandorle intere.

E’ una ricetta antica, della tradizione pugliese, e prevede pochi e semplici ingredienti ma di assoluta qualità.

Farina, zucchero, olio extra vergine di oliva, vino bianco sono soltanto questi gli ingredienti che occorrono per realizzare questi dolci intrecci, assolutamente irresistibili.

Io non sono pugliese e questa ricetta, super collaudata, mi è stata donata da una “pugliese doc” e da quando l’ho provata non ne posso più fare a meno, perchè  questi biscotti creano una vera dipendenza….delicatamente dolci, friabili e poi…con tutte quelle croccanti mandorle!!!!

Le intorchiate pugliesi sono molto diffuse in quasi tutta la Puglia e vengono preparate durante tutto l’anno, in particolar modo nei periodi di festa.

Sono buonissime come fine pasto, magari pucciate in un vino liquoroso, per accompagnare un thè oppure anche come graditissima idea regalo.

Vi assicuro che se le provate, poi non mancheranno più nella vostra credenza.

edf

INTORCHIATE PUGLIESI

Biscotti della tradizione pugliese.

  • 500 gr FARINA 00
  • 120 gr ZUCCHERO SEMOLATO
  • 150 ml OLIO DI OLIVA EXTRA VERGINE
  • 150 ml VINO BIANCO SECCO
  • 1/2 bustina LIEVITO PER DOLCI
  • 100 gr MANDORLE
  • q.b. ZUCCHERO SEMOLATO (per decorare)
  • 1 pizzico SALE
  1. In una ciotola capiente o sulla spianatoia, versare tutta farina con il lievito,  creando un buco al centro dove versiamo lo zucchero e a poco a poco l’olio e il vino tiepido.

  2. Iniziare ad impastare ed aggiungere il pizzico di sale.

  3. Continuare ad impastare fino a quando l’impasto risulterà sodo ma morbido.

  4. Avvolgere l’impasto nella pellicola e farlo riposare in frigorifero per almeno 30 minuti.

  5. Nel frattempo preparare un piatto con lo zucchero semolato, le mandorle e una teglia da forno ricoperta con carta forno.

  6. Riprendere l’impasto dal frigo e staccarne piccole parti ( circa 25-30 gr ) e formare dei filoncini.

    Dopodiché piegare ciascun filoncino a metà ed avvolgerlo su se stesso per formare la treccina.

  7. Inserire una mandorla nella parte vuota tra gli incroci ( 2-3 mandorle a treccina).

    Passare la treccina nello zucchero semolato e disporla sulla teglia.

  8. Ripetere questa operazione fino ad esaurimento dell’impasto.

  9. Infornare in forno caldo a 170° per circa 20 minuti.

  10. Sfornare e far intiepidire.

Le intorchiate pugliesi si possono mantenere diversi giorni, riposte in un barattolo di vetro, di ceramica o di latta.

Non dimenticare di visitare (e iscriverti) il mio canale YOU TUBE dove potrai trovare alcune video-ricette e cucinare insieme a me!!!

Ciao a tutti !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *