ROCCI PASQUALI

 Ancora ricette della tradizione…ma in questi giorni non si può pretendere altro!!! I rocci pasquali, sono appunto, dei rocci, ossia delle piccole ciambelle dal sapore semplice e genuino, delicatamente profumate di anice. Si mantengono molto bene per diversi giorni e sono buonissimi inzuppati nel caffellatte o mangiati da soli.

A differenza della pizza di formaggio, i rocci pasquali  non vengono preparati in tutta l’ Umbria, ma sono caratteristici del mio paese, Nocera Umbra, e  insieme alla pizza al formaggio, ai salumi, al vino e alle uova sode, vanno a costituire il “paniere” che, ancora oggi come  da antica tradizione, viene portato a benedire, per poi essere consumato durante  la tradizionale “colazione pasquale”.

Come tutte le ricette tradizionali, ogni famiglia ha la sua versione, più o meno dolce,  chi usa l’olio, chi lo strutto, ecc. La ricetta che vi propongo oggi, è quella preparata per anni e anni dalle mani di mia nonna Vittoria ( per me imbattibile!!!!) che ora, novantenne, ha lasciato il testimone a me e mia madre, ma sempre sotto la sua supervisione!!! La fatica più grande è stata quella di tradurre i vari ” all’incirca…., quanta ne prende, un po’….ecc.” , indicazioni tipiche delle ricette delle nonne!!!!!

 

ROCCI PASQUALI

Dolcetti pasquali tipici umbri.
Piatto Biscotti, Colazione, Dolci - Frolle e biscotti
Cucina Italiana
Preparazione 30 minuti
Cottura 25 minuti
Tempo totale 55 minuti
Chef Monica Ruggiti

Ingredienti

  • 10 UOVA
  • 15 cucchiai ZUCCHERO
  • 1,5 Kg. FARINA circa
  • 5 cucchiai LIQUORE ALL'ANICE (Mistrà)
  • 10 cucchiai OLIO EXTRA VERGINE DI OLIVA
  • 1 BUCCIA GRATTUGIATA LIMONE
  • 1 BUCCIA GRATTUGIATA ARANCIO
  • 100 gr. CITRATO EFFERVESCENTE
  • 25 gr. SEMI DI ANICE
  • 1 bustina LIEVITO PER DOLCI

Ingredienti per la glassa

  • 30 gr. ALBUME
  • 125 gr. ZUCCHERO A VELO
  • 1 cucchiaio SUCCO DI LIMONE
  • q.b. CODETTE E CONFETTINI COLORATI

Istruzioni

Impasto con impastatrice.

  1. Nella ciotola dell'impastatrice, montare le uova con lo zucchero.
  2. Aggiungere il sale, le bucce grattugiata degli agrumi, il liquore e metà della farina con il lievito. Impastare.
  3. Aggiungere il citrato polverizzato, i semi di anice, la farina e l'olio. Impastare ed aggiungere farina fino al raggiungimento di una consistenza soda ma morbida, leggermente appiccicosa.

Impasto a mano.

  1. In una capiente ciotola, montare lo le uova con lo zucchero, quindi aggiungere la buccia grattugiata degli agrumi, il sale.
  2. Versare gradatamente la farina con il lievito ed il liquore.
  3. Continuare a mescolare aggiungendo il citrato polverizzato, i semi di anice, la farina e l'olio.
  4. Versare l'impasto sulla tavola di legno e impastare aggiungendo farina fino al raggiungimento di una consistenza soda ma morbida, leggermente appiccicosa.

Formatura.

  1. Procedere alla formatura dei rocci ungendosi le mani con dell'olio. Non devono risultare perfettamente lisci, in quanto la caratteristica di questi roccetti è proprio la forma irregolare e rustica.
  2. Disporli distanziati su una placca foderata di carta forno ed infornare a 180° fino a doratura, circa 20-25 minuti.
  3. Sfornarli e lasciarli raffreddare su una grata.

Glassatura.

  1. Preparare la glassa, montando gli albumi con lo zucchero a velo e il succo di limone.
  2. Glassare i rocci e decorare con i confettini colorati.
  3. Lasciare asciugare la glassa.

Note

I Rocci Pasquali si mantengono diversi giorni, riposti in sacchetti per alimenti.

 

 Con questa ricetta colgo l’occasione per Augurarvi una Serena Pasqua.

 

 

25 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *